Competenze pratiche del personale sanitario nell’aerosolterapia: uno studio osservazionale

Nella terapia inalatoria, è molto importante valutare le competenze dei professionisti coinvolti nella formazione dei pazienti all’uso corretto dei dispositivi. Questo studio monocentrico ha verificato le abilità pratiche e le conoscenze teoriche di 315 volontari tra medici, tirocinanti, infermieri e fisioterapisti respiratori. Nessuno degli intervistati ha risposto correttamente a tutte le domande di valutazione delle conoscenze teoriche sull’uso corretto dell’aerosolterapia. I fisioterapisti respiratori hanno ottenuto risultati migliori con un punteggio medio di 17,2 rispetto ai 10,3 ottenuti dai medici, 9,0 dagli infermieri e 9,1 dai tirocinanti. Gli pneumologi avevano una migliore conoscenza teorica rispetto agli altri specialisti. Per quanto riguarda le abilità pratiche, circa l’80% di coloro che hanno dichiarato di sapere come utilizzare gli inalatori pre-dosati ha commesso errori nei passaggi fondamentali dell’inalazione e oltre il 50% degli intervistati non è stato in grado di simulare correttamente la somministrazione di placebo di inalatori a polvere secca.

Santambrogio M, Lazzeri M, Bonitta G, et al.
Arch Chest Dis. 2021 Jan 25;91(1)
https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33501819/

Potrebbe interessarti…

Aerosolterapia nei pazienti BPCO: un confronto tra diverse modalità di somministrazione

Le maschere facciali o i respiratori possono migliorare la somministrazione polmonare di farmaci rispetto alle cannule nasali, ma bisogna considerare anche le preferenze e il comfort del paziente

Una mascherina riduce la dispersione delle particelle nell’aerosolterapia con cannula nasale

La cannula nasale ad alto flusso (HFNC) ha dimostrato di migliorare l'ossigenazione

SIAM 1978 - Società Italiana per gli aerosol in medicina

©2021 Axenso